venerdì 23 agosto 2013

Fausto Brunelli su "Pensiero Nazionale"

"Se i partigiani proletari, se i fascisti proletari fraternizzassero - nel nome naturalmente dell'Italia e del socialismo, e non di questa o quella potenza straniera e della sua politica mondiale - e si unissero contro il capitalismo, questo verrebbe abbattuto, polverizzato e sulla sua cenere sorgerebbe una Italia libera ed indipendente. Noi ci battiamo per questo fine". (Fausto Brunelli su Pensiero Nazionale di Stanis Ruinas del 1948)

Nessun commento:

Posta un commento